Ubi Math UbiMath

il libro Let’s Math


Aiuta il sito adottando il testo per la secondaria di primo grado "Let's Math. Matematica per il tuo futuro." (versione 2020)

>> Sito Le Monnier Scuola
>> libro ONLINE
>> Per info

L'et's Math

Let’s Math! apre una finestra sul mondo della gare matematiche. All’interno del percorso esercitativo troverete attività tratte dalle principali gare a cui partecipano gli studenti delle scuole secondarie di primo grado.
Il sito è e rimarrà sempre completamente gratuito ma così sarà rivitalizzato e rinnovato, adattandosi e sviluppando il percorso del testo.

il libro WikiMath


Aiuta il sito adottando il nuovo testo WikiMath (2017), che vede Ubaldo Pernigo tra gli autori, per i tipi Le Monnier Scuola Mondadori Education.

>> Sito Le Monnier Scuola
>> Per info

wikimath, nuovo testo 2017

credit

Copyright © 1987-2019 Ubaldo Pernigo - Licenza Creative Commons
UbiMath di Ubaldo Pernigo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso www.ubimath.org.

Rudi Mathematici 120 Gennaio 2009

LogoRudiMathematici Su rudimathematici.com è in linea Rudi Mathematici 120, Anno decimo, gennaio 2009. Rudi Mathematici – Matematica, Giochi Matematici, Problemi, Indovinelli e Farneticazioni – [Rivista fondata, come UbiMath, nell’altro millennio] # FacebookFacebook


RM120, Gennaio 2009, è in linea:
http://rudimathematici.com/archivio/120.pdf

Dicono tutti che sarà un anno difficile.

Forse sarà davvero così. O forse no. Abituati a cercare di ridurre al minimo le variabili, siamo semplicemente terrorizzati all’idea di fare qualsivoglia tipo di previsione che coinvolga più di una persona e mezza per tempi superiori ai quattro secondi.

Certo, fossimo superstiziosi, dovremmo constatare che questo numero di Rudi Mathematici, che già aveva intenzione di uscire mercoledì 7 Gennaio – cioè molto più tardi del suo usuale standard del “primo giorno lavorativo del mese” – non riesce a partire se non con l’ulteriore abissale ritardo di tre giorni. Dei centoventi numeri usciti, dovrebbe essere l’unico ad aver visto la luce in un giorno a doppia cifra.
Ma questo è niente.
Prima che la palese debolezza delle meningi di chi scrive causi rimarchevoli dimenticanze, ottemperiamo al dovere di informarvi su un paio di eventi.
Il primo è che Radio Città Fujiko, nella persona di Fabio De Sicot, ha avuto l’ardire di dedicare l’intera e storica puntata numero 100 della trasmissione Caccia Al Fotone a Rudi Mathematici, intervistando tale Piotr R. Silverbrahms. Nonostante la presenza di tale losco figuro, l’abilità del conduttore ha reso la trasmissione tutto sommato fruibile. Per i perversi che volessero ascoltarla, dovrebbe essere fruibile qui:
http://caccialfotone.wordpress.com/2008/12/19/numeriludici-o-rudimathematici/
Poi:
Claudio Pasqua è uno degli autori del bel blog scientifico e multi autore Gravità Zero (http://www.gravita-zero.org/). Non contento di svolgere un sì meritevole compito, si è anche dedicato alla realizzazione di un gran bel convegno che si terrà sabato 17 Gennaio nell’Aula conferenze della Regione Piemonte, a Torino, corso Stati Uniti 23, dalle 9 alle 13, dedicato tutto alle Eccellenze al Femminile. Maggiori dettagli si trovano appunto su www.eccellenzealfemminile.org; a noi sembra un gran buon modo per passare la mattina di un sabato di Gennaio.
Ecco: ottemperati questi impegni piacevoli e doverosi al tempo stesso, terminiamo con l’ultimo. La ragione del ritardo dell’uscita di RM120 sta nel fatto che una gran buona parte delle 32 pagine che lo compongono è stata scritta con temperature corporee prossime alla soglia del delirio, ed è tutt’altro che improbabile che ciò sia evidente ad una lettura anche solo distratta. Ma lo abbiamo detto; tutti dicono che sarà un anno difficile, ma noi non abbiamo la minima intenzione di crederci. E se le difficoltà sono tutte qua, qualche riga di febbre a qualche redattore, qualche giorno di ritardo nell’uscita del numero, beh, che volete che siano?
Noi continuiamo a volerci e a volervi bene, e ci sembra che la cosa importante sia che il messaggio arrivi. Anche se con un paio di giorni di ritardo.
Copritevi bene, che fa ancora freddo.

Comments are closed.